Si possono portare medicinali in aereo? quali sono le regole?

Quando si è in procinto di partire per un viaggio, si è soliti preparare un kit di pronto soccorso con le medicine necessarie per continuare la terapia che si sta seguendo o far fronte ad eventuali spiacevoli imprevisti quali febbre, nausea, diarrea, dolori muscolari, tonsilliti, infortuni. Ma i dubbi sono: quali medicinali si possono portare in aereo? esistono farmaci proibiti all’estero? Ecco a voi una guida utile per conoscere tutte le norme relative al trasporto dei medicinali in aereo.

Farmaci a bordo e medicine nel bagaglio a mano

Iniziamo subito con l’informarvi che sono ammesse medicine nel bagaglio a mano. I medicinali in sciroppo o in gocce devono rispettare le regole sui liquidi e possono essere quindi trasportati in confezioni non superiori ai 100 ml (per un totale complessivo di liquidi non superiore ai 1000 ml) e inseriti in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile.

Sono esentati dai limiti sui liquidi solo se – specifica il Regolamento UE n.185/2010 della Commissione del 4 marzo 2010 – devono essere utilizzati durante il volo e sono indiscutibilmente necessari per scopi medici o per un regime dietetico speciale, compresi gli alimenti per neonati. Deve essere comunque fornita, su richiesta, prova dell’autenticità del liquido esentato. In casi come questi per viaggi in Europa e nel resto del mondo è necessario portare con sé la prescrizione medica in lingua inglese, così da mostrarla su richiesta ai controlli di sicurezza aeroportuali. La prescrizione dovrà contenere i dati del paziente, la sua data di nascita, la data della prescrizione, i dati del medico e soprattutto quelli del medicinale, con la relativa posologia.

Invece i medicinali in pastiglie in aereo possono essere tranquillamente trasportati e non esistono restrizioni o norme da seguire.

Inoltre è possibile trasportare medicinali in stiva, ma non dimenticate che, oltre al fatto che la valigia può perdersi o essere danneggiata, alcuni medicinali, come l’insulina, non possono essere stivati visto il cambio di temperatura e il rischio di congelamento.  

Medicinali soggetti a restrizione nel paese di destinazione

E’ consigliabile limitare il trasporto di medicinali in aereo a ciò che è realmente indispensabile per la durata del viaggio. In particolare all’interno dei Paesi dell’Unione Europea è possibile trasportare medicinali per un uso non superiore a 3 mesi.  

Come già noto, generalmente in Europa si possono portare medicinali in aereo senza problemi, sempre che queste siano per uso esclusivamente personale. Al contrario, in altri Paesi come India, Pakistan, Thailandia o Stati Uniti le normative sono più rigide.

Se per esempio usate lenti a contatto e la vostra destinazione sono gli Stati Uniti, non solo non potrete portare nel bagaglio a mano più di 100 ml di soluzione, sappiate che avrete bisogno di una prescrizione medica per acquistare delle nuove lenti a contatto.

Se invece soffrite della paura di volare e vi aspettano tante ore di volo, che la vostra destinazione sia il Messico o gli Stati Uniti o il Giappone qualche pasticca di valeriana potrete portarla!

Trasporto medicinali in aereo: i nostri consigli

Nel caso in cui soffriate di una malattia cronica o preesistente o se viaggiate con neonati o bambini, il miglior aiuto potrà darvelo il vostro medico di fiducia.

A seconda della destinazione del viaggio, potrebbero essere consigliate delle vaccinazioni e profilassi, oltre a misure preventive da adottare in base alle condizioni igieniche o alle malattie endemiche.

Oltre al medico, anche il farmacista potrà darvi preziosi suggerimenti su quali medicinali portare in aereo e aiutarvi a sapere se troverete certi farmaci nella destinazione di viaggio (composizione, nome, marche equivalenti) o quali medicinali hanno bisogno di una ricetta medica per essere acquistati all’estero.  

Dopo avere raccolto tutte le informazioni necessarie, finalmente potrete preparare il vostro kit da viaggio e portare i medicinali in aereo per voi assolutamente indispensabili. Per prevenire qualsiasi inaspettata situazione oltre ai farmaci necessari per il vostro trattamento medico, sarà opportuno portare con voi analgesici, antinfiammatori, antidiarroici, antibiotici a largo spettro d’azione, cerotti, disinfettante, qualche siringa sterile e l’occorrente per una pronta medicazione, un prodotto repellente contro le zanzare e una crema antiscottature.  

Ora non vi resta che partire!

Lascia un Commento