Rimborso biglietto aereo causa maltempo: ecco come funziona

In caso di volo cancellato per maltempo, o di ritardo per condizioni meteo avverse, le Compagnie aeree non hanno l’obbligo di versare ai passeggeri la compensazione pecuniaria (prevista dal Regolamento CE n.261/2004). Piogge torrenziali, forte vento e bufere di neve sono da considerarsi circostanze eccezionali e imprevedibili che, di fatto, impongono alla Compagnia aerea di ritardare o cancellare il volo al fine di tutelare la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio.

Anche in questo caso però i passeggeri hanno dei diritti, indipendentemente dalle responsabilità delle Compagnie aeree, vediamo quali.

Neve in aeroporto

Rimborso per volo cancellato o in ritardo causa neve, pioggia o forte vento

Quali sono i diritti del passeggero in caso di avverse condizioni meteo? È possibile ottenere il rimborso del biglietto per volo cancellato causa neve? In caso di ritardo prolungato per maltempo è previsto anche un indennizzo? Sono solo alcune delle domande che i nostri clienti ci rivolgono per ottenere rimborsi e/o risarcimenti a seguito dei disagi aerei causati da maltempo.

Indipendentemente dalle responsabilità delle Compagnie aeree su tali disagi i passeggeri hanno comunque i seguenti diritti:

  • rimborso del prezzo del biglietto se il passeggero rinuncia a partire, in caso di volo cancellato, di ritardo di almeno 5 ore o se il volo in questione è divenuto inutile rispetto al programma di viaggio iniziale del passeggero, ovvero;
  • ri-protezione su un altro volo (in caso di cancellazione) non appena possibile o ad una data successiva di suo gradimento, a seconda delle disponibilità di posti;
  • trasferimento a titolo gratuito presso l’aeroporto di destinazione del passeggero nel caso di imbarco su un volo di ri-protezione con destinazione diversa da quella inizialmente prenotata;

Inoltre, a seconda delle ore di ritardo o di attesa fino all’imbarco sul volo di ri-protezione, i passeggeri hanno diritto a titolo gratuito:

  • a pasti e bevande in congrua relazione alla durata dell'attesa;
  • alla sistemazione in albergo;
  • al trasporto tra l'aeroporto e il luogo di sistemazione (albergo o altro);
  • ad effettuare due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail.

Quando poter chiedere l'indennizzo pecuniario per volo cancellato o volo in ritardo

Come scritto nei paragrafi precedenti le Compagnie aeree non hanno l’obbligo di versare la compensazione pecuniaria (prevista dal Regolamento CE n.261/2004) ai passeggeri il cui volo è stato cancellato o volo in ritardo a causa di avverse condizioni meteo in quanto condizioni imprevedibili. No Problem Flights procederà ugualmente alla presentazione del reclamo per conto dei passeggeri vittime di disagi aerei causati da maltempo. Saremo costretti ad archiviare la pratica solo nel caso in cui la compagnia aerea dovesse negare la compensazione pecuniaria, dimostrando le avverse condizioni meteorologiche.

Il risarcimento per volo cancellato, volo in ritardo e overbooking è facilmente ottenibile grazie ai nostri servizi per altre circostanze regolamentate dal Regolamento CE n.261/2004. 

Verifica qui come ottenere il tuo indennizzo per volo in ritardo, cancellato e overbooking!

Lascia un Commento