Prima o poi capita a tutti i viaggiatori di passarci: Roma Fiumicino è lo snodo fondamentale per tantissimi voli in partenza, in scalo e in arrivo nel bel paese. È l'aeroporto più grande d'Italia, sempre in crescita. Ma dove nasce questo successo?

Storia dell'Aeroporto Roma Fiumicino

Non fu subito Fiumicino l'aeroporto principale di Roma: la storia degli aeroporti capitolini nasce nel 1916 con la creazione dello scalo di Ciampino "Giovan Battista Pastine", dedicato principalmente a dirigibili nei primi anni di apertura e a voli di tipo militare fino a dopo la fine della seconda guerra mondiale (1947). Poi, complice il crescente benessere della fine degli anni '50, i voli cominciarono ad essere sempre più diffusi, fino alla necessità di avere un aeroporto più grande (Ciampino non era ampliabile).

Così, dal 1958 presero il via i lavori per la costruzione del nuovo aeroporto di Fiumicino, fino alla sua inaugurazione ufficiale avvenuta il 15 gennaio 1961. In realtà, qualche volo charter era già atterrato durante le Olimpiadi di Roma del 1960 per aiutare Ciampino a smaltire i forti flussi di viaggiatori. Il primo volo atterrato sul nuovo aeroporto di Fiumicino, allora dotato di 2 piste, proveniva da New York. L'Aeroporto Leonardo da Vinci crebbe anche grazie ai forti investimenti della nostra compagnia di bandiera: negli anni '60 infatti Alitalia ebbe fiducia nel nuovo scalo, costruì hangar e centri di manutenzione per la sua flotta, diventando il suo Hub principale. La terza pista arrivò solo nel 1973, e, sempre nello stesso anno, una legge dello Stato diede la gestione alla società Aeroporti di Roma S.p.A.m(ADR), attiva dal 1974. Tra le vicende legate a questo aeroporto, si ricordano purtroppo 2 attentati palestinesi, uno nel 1973 e l'altro nel 1985, e tre incidenti aerei, nel 1964, 1977 e 1988.

L'evoluzione dell'Aeroporto Fiumicino negli ultimi decenni

Negli ultimi anni l'Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma ha visto un susseguirsi di vicissitudini in un mix tra crescita e problemi. Oltre ad Hub principale di Alitalia, compagnia spesso in crisi, è divenuto nel 2014 il secondo della compagnia low cost Vueling (quello principale è a Barcellona). Inoltre, qui hanno sede molte compagnie, come Alitalia CityLiner, Blue Panorama Airlines, Norwegian Air, Shuttle Mistral, Air Neos e Ryanair. Anche Ryanair, la compagnia low cost irlandese, è entrata ad operare su Fiumicino dopo un periodo nel quale volava soprattutto su Ciampino, rimasto comunque la sua base di riferimento su Roma. La crescita di Fiumicino è molto grande: parliamo nel 2015 di oltre 40,4 milioni di passeggeri e 145 000 tonnellate di merci. Tra i plus di questo Aeroporto c'è che si tratta dell'unico scalo in Europa dove volano tutte le 5 maggiori compagnie cinesi.

Voli cancellati Fiumicino

Nonostante questi numeri in forte crescita ultimamente i disagi aerei per chi ha volato dall'Aeroporto di Fiumicino sono stati molteplici. L'episodio più ricorrente riguarda le vertenze sindacali di Alitalia: la compagnia di bandiera, più volte in crisi e sull'orlo del fallimento, ha in diverse occasioni annunciato esuberi e ristrutturazioni, causando scioperi a ripetizione che ovviamente hanno avuto gli effetti più forti su Fiumicino, suo Hub principale. Uno dei tanti episodi risale a settembre 2016, con oltre 200 voli cancellati Alitalia in un giorno. Anche gli incendi ultimamente sono un grosso problema per l'aeroporto Leonardo Da Vinci: il più importante, quello del 7 maggio 2015, ha quasi distrutto il Terminal 3 durante la notte, con gravi ripercussioni, voli cancellati Ryanair, Easyjet o Vueling e voli in ritardo sull'intero traffico aereo per ben due mesi. Incendi non solo in aeroporto hanno condizionato i voli: a luglio 2016 è scoppiato un rogo nella pineta Focene a fianco della pista di atterraggio, che si è riempita di fumo di fatto impedendo decolli e atterraggi. Risultato: centinaia di cancellazione voli. Ultimamente anche fatti che accadono in altri grandi aeroporti hanno forti ripercussioni su Fiumicino, come il black out della Delta Airlines dell'8 agosto 2016, che ha lasciato a piedi per cancellazione volo centinaia di passeggeri, o gli attentati di Bruxelles Zaventem.


Un caso eclatante riguarda i passeggeri di Ryanair: nel gennaio 2015 i passeggeri del volo Ryanair Roma - Catania sono rimasti bloccati addirittura in pista per ore prima che il volo venisse definitivamente cancellato. La stessa compagnia irlandese in caso di sciopero spesso è responsabile dell’annullamento di tutti i voli, come successo il 6 settembre 2014, quando mentre tutti cancellavano solo qualche volo qua e là, accanto al nome della compagnia il tabellone segnalava ben 96 voli cancellati Ryanair. Anche Easyjet in diverse occasioni ha cancellato molti voli da Fiumicino, soprattutto in caso di suoi scioperi come l'8 ottobre 2014 oppure in occasione dell'incendio, creando non pochi problemi ai propri clienti. Infine, negli ultimi tempi, anche la low-cost spagnola ha avuto diversi problemi con numerose cancellazioni voli Vueling da Fiumicino: in luglio, complici alcuni guasti tecnici, la compagnia catalana ha lasciato a piedi parecchi passeggeri a Fiumicino, noleggiando 6 aeromobili per sopperire alla situazione che oramai era sfuggita di mano. L'Enac ha addirittura minacciato la compagnia di sospendere i voli in Italia in caso di ripetersi di situazioni analoghe.

Come richiedere il rimborso voli se parti da Fiumicino?

L'aeroporto Leonardo da Vinci di Roma ha attivi ad oggi quattro terminal (T1, T2, T3 e T5) e quattro piste. Visti i numeri in crescita, nel 2011 è stato presentato il progetto di raddoppio dell'aeroporto. La prima opera (una nuova pista) è prevista per il 2020, mentre il completamento dei lavori arriverà solo nel lontano 2044. I lavori di ampliamento si spera possano risolvere le problematiche che questo scalo, come tutti i grandi aeroporti, causa ai passeggeri vittime di voli in ritardo o cancellati.

Per fortuna con No Problem Flights potrete richiedere velocemente il vostro rimborso Ryanair, rimborso Vueling o con qualsiasi compagnia responsabile del disagio aereo semplicemente compilando il modulo di verifica rimborso volo. Puoi ottenere fino a 600€ di compensazione pecuniaria per cancellazione volo!

Tag:

Lascia un Commento