Quali sono i luoghi da non perdere durante il Giubileo?

L'8 dicembre scorso ha avuto inizio il Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Bergoglio l'11 aprile 2015 con la Bolla "Misericordiae Vultus". Si tratta di un Giubileo "straordinario" proprio perché è diverso da tutti gli altri; innanzitutto perché non cade nei 25 anni canonici di distanza dall'ultimo (che fu quello del 2000 indetto da Papa Wojtyla il Papa), ma anche perché si tratta di un Giubileo tematico: in un periodo segnato da così tante guerre, Papa Francesco ha voluto dare occasione a tutti i fedeli di chiedere perdono per i loro peccati in qualsiasi luogo del mondo. Ogni chiesa potrà aprire la sua Porta Santa, e i fedeli residenti nei vari paesi del mondo non dovranno per forza venire a Roma...

Nonostante ciò, la Capitale attirerà come sempre una moltitudine di fedeli, grazie alla presenza di tanti luoghi sacri concentrati nella Città Eterna. E' proprio per questo che abbiamo chiesto all'associazione Rome Countryside, esperta di itinerari turistici nella campagna romana, quali sono i 10 luoghi da visitare durante il Giubileo a Roma.

10 luoghi sacri da visitare a Roma durante il Giubileo 2016

  1. Iniziamo l'itinerario dalla capitale e dalla Basilica di San Pietro che, oltre ad essere il simbolo del Vaticano, è considerata il più grande monumento cattolico. Per costruire il colonnato che circonda la piazza e la Basilica, ci vollero ben duecento anni e l'avvicendamento di tre artisti come Bernini, Michelangelo e Bramante. La primitiva chiesa, nel luogo in cui secondo la tradizione cristiana vi erano le spoglie dell'apostolo Pietro, sopra la quale poggia l'odierna Basilica, fu fatta costruire nel 320 d.c. dall'imperatore Costantino.
  2. Ma a Roma non c'è solo la Basilica San Pietro: non possiamo non visitare quella che è considerata la "Madre di tutte le chiese del mondo", San Giovanni in Laterano: meritano una visita approfondita sia il museo che il chiostro.
  3. Una delle più belle ed antiche chiese di Roma è la Basilica di San Clemente, famosa per i suoi stupendi affreschi. Dedicata a Papa Clemente I, si trova nella valle tra il colle Esquilino e il Celio, sulla direttrice che unisce il Colosseo al Laterano, nel rione Monti.
  4. La Basilica di San Pietro in Vincoli (chiamata anche Basilica Eudossiana) fu fatta costruire dall'imperatrice Licinia Eudossia per custodire le catene di San Pietro (vìncula) ricevute in dono. Da visitare anche l'imponente scultura di Mosè che si trova nel portico, opera di Michelangelo.
  5. La più importante chiesa romana dedicata al culto della Madonna è la Basilica di Santa Maria Maggiore, che si trova sulla cima del colle Esquilino. E' l'unica basilica ad aver conservato la primitiva struttura paleocristiana.
  6. Consigliamo una visita alla Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, che si trova dentro alle Terme di Diocleziano. E' spesso utilizzata per i funerali di Stato o per celebrazioni funerarie dell'Esercito Italiano.
  7. La Basilica di San Paolo fuori le Mura è sorta sul luogo in cui si troverebbero le spoglie di San Paolo Apostolo, martirizzato alle Tre Fontane (luogo non lontano dalla Basilica, dove il santo fu decapitato). Da molti è considerata come la Basilica romana più suggestiva, dopo San Pietro.
  8. La Basilica di San Lorenzo fuori le Mura (o San Lorenzo al Verano) è una delle Sette Chiese, situata all'inizio del tratto extraurbano della via Tiburtinartina. Nel XIX° secolo fu costruito accanto alla basilica il primo cimitero comunale di Roma. La basilica ospita la tomba di San Lorenzo, dello statista Alcide De Gasperi e di cinque papi.
  9. I Musei Vaticani sono una delle più grandi raccolte d'arte del mondo, in quanto espongono l'enorme collezione di opere d'arte accumulata nei secoli dai pontefici. Fondato nel XVI° secolo, tra le grandiose opere che si possono ammirare al suo interno non possiamo non citare la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello.
  10. Infine Castel Sant'Angelo è più un luogo storico che sacro, ma la sua storia è inscindibilmente legata a quella dei pontefici: grazie alla sua struttura solida e fortificata, i papi lo utilizzavano non solo come rifugio nei momenti di pericolo (attraversando il celebre passetto, passaggio protetto dalla basilica di San Pietro alla fortezza), ma anche per ospitare l'Archivio e il Tesoro Vaticani, come tribunale e come prigione. 

Arrivare a Roma e spostarsi con i mezzi: una passeggiata o un'odissea?

Per quanto riguarda gli spostamenti e i collegamenti aerei con la Capitale, vogliamo fare una piccola analisi della situazione: alla notizia del Giubileo Straordinario e in vista dell'arrivo dei fedeli, sono state messe in atto numerose strategie organizzative per riqualificare i collegamenti pubblici in città e gli aeroporti cittadini. Proprio l'aeroporto di Fiumicino, uno degli aeroporti italiani con il maggior numero di voli cancellati negli ultimi anni, è stato il focus principale di questa riqualificazione.

Infatti, sempre più spesso, nel principale aeroporto romano non vengono rispettati i principali diritti del viaggiatore: un volo cancellato comporta numerosi disagi per i passeggeri; un ritardo aereo, anche minimo, può portare un viaggiatore a dover riorganizzare il suo itinerario in base ad orari non pianificati, mentre un imbarco negato a causa di overbooking riesce a mettere alla prova la pazienza persino del turista cattolico più mansueto.

Il proposito più importante del programma di riqualificazione è stato quello di migliorare non solo i collegamenti aerei, ma anche l'assistenza da parte delle compagnie di volo in caso di problematiche legate al viaggio. In attesa che le compagnie aeree si attrezzino per evitare tali disguidi aerei, il modo migliore per ottenere un rimborso per volo in ritardo o volo cancellato, resta quello di contattare lo staff di No Problem Flights.

Per quanto riguarda i collegamenti con i mezzi pubblici, per fortuna la maggior parte dei luoghi sacri più importanti di Roma si trova vicina alle fermate della metropolitana: la passeggiata tra la fermata della metro e ogni basilica sarà sicuramente piacevole. Ti consigliamo di tenere lo smartphone carico non solo per immortalare le bellezze della Capitale, ma soprattutto per controllare la mappa e ritrovare la strada (perchè si sa, è facile perdersi tra i suggestivi vicoli di Roma!).


La Capitale ha sempre tanto da offrire a turisti e fedeli, ci auguriamo che i viaggiatori di tutto il mondo riescano a sfruttare il grande evento del Giubileo per godere delle bellezze dei suoi luoghi sacri e dei suoi paesaggi. Per maggiori informazioni sui tour giubilari (con o senza guida turistica) potete consultare il sito dell'associazione Rome Countryside, con sede in Via degli Scacciati, 30 a Palestrina (Roma).

Tag:

Lascia un Commento